Medicina
 

[oculustica] OCT

Rosso Scuro 31 Lug 2017 20:13
Quanti tipi ce ne sono? Io sapevo l'Oct base e l'Angiografia-Oct. Poi
leggo di Oct angolo iri*****-corneale, oct nervo ottico tridimensionale,
oct retina enface, oct retina tridimensionale, oct spectral domain,
tomografia della papilla ottica e non ci si capisce più niente :-(
P.S.: alcune macchine Oct di ultima generazione raggiungono i 3 micron
di dettaglio, le altre no. Thanks.
JTS 2 Ago 2017 07:00
Am 31.07.2017 um 20:13 schrieb Rosso Scuro:
> Quanti tipi ce ne sono? Io sapevo l'Oct base e l'Angiografia-Oct. Poi
> leggo di Oct angolo iri*****-corneale, oct nervo ottico tridimensionale,
> oct retina enface, oct retina tridimensionale, oct spectral domain,
> tomografia della papilla ottica e non ci si capisce più niente :-(
> P.S.: alcune macchine Oct di ultima generazione raggiungono i 3 micron
> di dettaglio, le altre no. Thanks.


Noto che in questa lista ci sono due tipi di differenze: tecnica di base
e applicazione (per alcune delle applicazioni ci potrebbero essere
variazioni in dettagli importanti della tecnica utilizzata naturalmente).

Per quanto riguarda la tecnica di base, la "OCT spectral domain" si
contrappone alla "OCT time domain" per il metodo di acquisizione del
segnale.
In generale le OCT consistono in un interferometro. In un braccio c'e'
semplicemente uno specchio (braccio di riferimento), nell'altro il
campione da *****izzare, da una stessa sorgente si invia della luce in
tutti e due i bracci, si raccoglie la luce riflessa da entrambi i bracci
in un unico rivelatore (guidando la luce attraverso un "braccio comune")
e se ne registra l'interferenza.

Nella "OCT time domain" (il metodo originale di Fujimoto) si varia la
lunghezza del braccio di riferimento e si registra corrispondentemente
tutta la luce su un detector; le posizioni per cui l'interferenza e'
piu' forte indicano riflessioni piu' forti dal campione in *****isi e in
questa maniera se ne possono ricostruire i vari strati.

Nella "OCT spectral domain" la lunghezza del braccio di riferimento
viene lasciata fissa e la luce raccolta nel braccio comune viene
*****izzata spettralmente. Dallo spettro (con il braccio di riferimento
fissato) si possono ricavare le stesse informazioni che dalla
registrazione delle variazioni dell'interferenza per variazioni della
lunghezza del braccio di riferimento (su questo eventualmente posso dare
maggiori dettagli), e quindi di nuovo si ricostruiscono gli strati del
campione.

Il vantaggio della OCT spectral domain e' che l'informazione sulla
posizione di uno strato viene registrata durante tutta l'acquisizione,
mentre nella OCT time domain solo una parte del tempo di acquisizione e'
dedicata a ciascuno strato (quando il braccio di riferimento e' nella
posizione corrispondente). Per questo motivo il rapporto segnale/rumore
e' piu' alto nella OCT spectral domain che nella OCT time domain a
parita' di tempo totale di acquisizione (qui devo dire che i calcoli
fatti in letteratura una prima occhiata appaiono ragionevoli ma non
capisco fino in fondo; ad ogni modo mi pare sia un risultato accettato e
comprovato dagli esperimenti).

Per quanto riguarda le varie applicazioni sarei interessato anche io a
leggere altre risposte.

---
Diese E-Mail wurde von Avast Antivirus-Software auf Viren geprüft.
https://www.avast.com/antivirus

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

Medicina | Tutti i gruppi | it.scienza.medicina | Notizie e discussioni medicina | Medicina Mobile | Servizio di consultazione news.