Medicina
 

Profilassi antibiotica estrazione dente del giudizio

Jamie 31 Mar 2017 16:29
Fra pochi giorni dovrò togliere un dente del giudizio, dell'arcata
inferiore, poiché giudicato dal dentista troppo cariato (da lastra fatta
pochi giorni fa risulta che la carie è arrivata quasi al nervo, anche se
io non sento nessun fasti*****).
Mi ha prescritto 4 giorni di antibiotico da iniziarsi 2 giorni prima
dell'estrazione, 1 gr di amoxicillina ogni 12 ore, tenendo conto che ho
un leggero prolasso della valvola mitrale giudicato però di nessun
significato emodinamico a suo tempo (10 anni fa).
Ora, non sono molto felice di prendere antibiotici senza necessità ed ho
letto che le moderne linee guida dell'American Heart Association lo
sconsigliano a meno di non essere una categoria particolarmente a
rischio, quindi non so onestamente cosa fare. In ogni caso è fortemente
sconsigliato prenderli addirittura nei giorni precedenti (salvo non ci
sia un'infezione già in corso, ma in questo caso forse è meglio
rimandare l'intervento), si preferisce un'unica somministrazione di 2 gr
un'ora prima dell'estrazione.
Che ne pensate?
Grazie.
didivu@alice.it 1 Apr 2017 14:26
Il giorno sabato 1 aprile 2017 11:20:02 UTC+2, Jamie ha scritto:
> Fra pochi giorni dovrò togliere un dente del giudizio, dell'arcata
> inferiore, poiché giudicato dal dentista troppo cariato (da lastra fatta
> pochi giorni fa risulta che la carie è arrivata quasi al nervo, anche se
> io non sento nessun fasti*****).
> Mi ha prescritto 4 giorni di antibiotico da iniziarsi 2 giorni prima
> dell'estrazione, 1 gr di amoxicillina ogni 12 ore, tenendo conto che ho
> un leggero prolasso della valvola mitrale giudicato però di nessun
> significato emodinamico a suo tempo (10 anni fa).
> Ora, non sono molto felice di prendere antibiotici senza necessità ed ho
> letto che le moderne linee guida dell'American Heart Association lo
> sconsigliano a meno di non essere una categoria particolarmente a
> rischio, quindi non so onestamente cosa fare. In ogni caso è fortemente
> sconsigliato prenderli addirittura nei giorni precedenti (salvo non ci
> sia un'infezione già in corso, ma in questo caso forse è meglio
> rimandare l'intervento), si preferisce un'unica somministrazione di 2 gr
> un'ora prima dell'estrazione.
> Che ne pensate?
> Grazie.

Cosa penso?

1° perché hai aspettato che il dente del giudizio si cariasse sin quasi al
nervo?

A me li levarono mille mila anni fa e non erano neanche cariati, ma avendo il
palato stretto, non davano spazio agli altri denti.

2° Probabilmente il tuo dentista, dato l'avanzamento della carie, teme delle
complicanze dopo l'estrazione.

Io mi fiderei del dentista o in alternativa chiederei ad un altro, per avere una
eventuale conferma.

DDV
Jamie 1 Apr 2017 20:54
On 01/04/2017 14:26, didivu@alice.it wrote:

>
> Cosa penso?
>
> 1° perché hai aspettato che il dente del giudizio si cariasse sin quasi al
nervo?

Non sapevo nemmeno che fosse cariato, a me non dava nessun fasti***** e
l'ho scoperto in un controllo casuale.

> A me li levarono mille mila anni fa e non erano neanche cariati, ma avendo il
palato stretto, non davano spazio agli altri denti.
>
> 2° Probabilmente il tuo dentista, dato l'avanzamento della carie, teme delle
complicanze dopo l'estrazione.

E la cura antibiotica da 2 giorni prima a che dovrebbe servire? A me
sembra sinceramente assurdo e le linee guida ormai la sconsigliano, ci
sarà un motivo.

> Io mi fiderei del dentista o in alternativa chiederei ad un altro, per avere
una eventuale conferma.

Ormai non faccio più in tempo.
ilChierico 6 Apr 2017 19:11
On 31/03/2017 16:29, Jamie wrote:

> rimandare l'intervento), si preferisce un'unica somministrazione di 2 gr
> un'ora prima dell'estrazione.
> Che ne pensate?

Penso, quindi esisto.

Ti consiglio di rimanere una settimana al fresco, magari con l'aria
condizionata a portata di mano, e di cercarti un medico serio che ti
prescriva una cura antibiotica pre e post intervento.

Ti evitera' un sacco di problemi, al prezzo di che cosa lo sappiamo, ma
bisogna valutare i costi oltre ai benefici, e i benefici oltre ai costi,
non basta risparmiare sugli antibiotici, anche per ridurre lo stato
infiammatorio post-estrattivo.

Altrimenti fatti operare in assenza di batteri in una base artica o
antartica al fresco, se sale la temperatura del pianeta sei fregato, in
pratica :-)

Somministrare 2 grammi di qualsiasi cosa un'ora prima dell'estrazione
serve solo ad aumentare il picco plasmatico, visto che non ti vogliono
somministrare altro. Certo che se sei disposto a soffrire il
post-operatorio, al massimo ti puoi prendere un'endocardite dalla quale
non si guarisce, oppure ti si serrano i mascellari (vedi trisma) e poi
mi tocca leggerti alle tre di notte, svegliarmi e venirti a prendere con
la macchina, altrimenti non riuscirai piu' ad aprire la bocca, o cose
simili ;-)))

Fondamentali in questo caso gli esercizi di apertura e chiusura della
bocca dopo qualche giorno per evitare questo problema, se proprio ci
tieni ad evitarlo, beninteso :-)
Jamie 6 Apr 2017 19:39
On 06/04/2017 19:11, ilChierico wrote:

> Ti evitera' un sacco di problemi, al prezzo di che cosa lo sappiamo, ma
> bisogna valutare i costi oltre ai benefici, e i benefici oltre ai costi,
> non basta risparmiare sugli antibiotici, anche per ridurre lo stato
> infiammatorio post-estrattivo.
>
> Altrimenti fatti operare in assenza di batteri in una base artica o
> antartica al fresco, se sale la temperatura del pianeta sei fregato, in
> pratica :-)
>
> Somministrare 2 grammi di qualsiasi cosa un'ora prima dell'estrazione
> serve solo ad aumentare il picco plasmatico, visto che non ti vogliono
> somministrare altro. Certo che se sei disposto a soffrire il
> post-operatorio, al massimo ti puoi prendere un'endocardite dalla quale
> non si guarisce, oppure ti si serrano i mascellari (vedi trisma) e poi
> mi tocca leggerti alle tre di notte, svegliarmi e venirti a prendere con
> la macchina, altrimenti non riuscirai piu' ad aprire la bocca, o cose
> simili ;-)))
>
> Fondamentali in questo caso gli esercizi di apertura e chiusura della
> bocca dopo qualche giorno per evitare questo problema, se proprio ci
> tieni ad evitarlo, beninteso :-)

Beh alla fine ho fatto l'estrazione ieri mattina, e per l'antibiotico mi
sto attenendo più o meno alle indicazioni del dentista, ho cominciato a
prenderlo la sera prima e proseguirò per un totale di 4 giorni.
L'estrazione è andata bene, è durata molto poco, finito l'effetto
dell'anestesia sono riuscita anche a non prendere nessun antidolorifico.
Oggi il dolore è già sparito. A me l'antibiotico sembra perfettamente
inutile, ma ho preferito seguire la linea prudenziale consigliatami.
ilChierico 13 Apr 2017 23:16
On 06/04/2017 19:39, Jamie wrote:

> prenderlo la sera prima e proseguirò per un totale di 4 giorni.

Sei, non quattro.

> L'estrazione è andata bene, è durata molto poco, finito l'effetto
> dell'anestesia sono riuscita anche a non prendere nessun antidolorifico.

L'antidolorifico e antiinfiammatorio aiuta a diminuire l'edema.

> Oggi il dolore è già sparito. A me l'antibiotico sembra perfettamente
> inutile, ma ho preferito seguire la linea prudenziale consigliatami.

Mica serve solo per evitare guai alla mandibola o alla gengiva circostante.

Mai sentito parlare di endocardite? >;->
Jamie 14 Apr 2017 16:03
On 13/04/2017 23:16, ilChierico wrote:
> On 06/04/2017 19:39, Jamie wrote:
>
>> prenderlo la sera prima e proseguirò per un totale di 4 giorni.
>
> Sei, non quattro.

A me ha detto 4, e così ho fatto.

>> L'estrazione è andata bene, è durata molto poco, finito l'effetto
>> dell'anestesia sono riuscita anche a non prendere nessun antidolorifico.
>
> L'antidolorifico e antiinfiammatorio aiuta a diminuire l'edema.

Non ne ho avuto, sinceramente.
>
>> Oggi il dolore è già sparito. A me l'antibiotico sembra perfettamente
>> inutile, ma ho preferito seguire la linea prudenziale consigliatami.
>
> Mica serve solo per evitare guai alla mandibola o alla gengiva circostante.
>
> Mai sentito parlare di endocardite? >;->

Lo so bene, ho anche specificato che ho un prolasso della mitrale.
ilChierico 15 Apr 2017 17:41
On 14/04/2017 16:03, Jamie wrote:

> A me ha detto 4, e così ho fatto.

University of Catanzaro, come il ministro Gelmini, immagino. E quanti
grammi al giorno, figliolo, ed ogni quante ore? Meno di sei giorni, che
te ne fai? Anche a due grammi ogni dodici ore, qua se non paghiamo, gli
antibiotici restano sempre gli stessi e i batteri si evolvono... e
comunque meno di sei giorni, siamo come per la barzelletta sul
raffreddore, altrimenti cosa vuoi uccidere? La noia?

Se ne sei uscito senza edema, sanguinamenti vari e senza la famosa
posizione del leone, che non ha niente a che fare con l'automobile ma
con gli esercizi di apertura della bocca, probabilmente hai avuto
fortuna o non si e' trattato di un caso difficile.

>> Mai sentito parlare di endocardite? >;->
>
> Lo so bene, ho anche specificato che ho un prolasso della mitrale.

Ma questo bravo professionista, cosa ha studiato esattamente per farsi
dare l'autorizzazione dallo stato di lavorare? E quali e quanti lavori
fa contemporaneamente? E come sta la signorina spending in arte review,
dello stato? ;-/

L'ultima che ho sentito sul controllo del PSA su una rivista medica o
pseudo-medica da oggi in poi mi ha fatto dapprima morir dal ridere, poi
ho letto chi raccomanda di non controllare piu' il PSA ai cinquantenni,
e mi e' venuta la diarrea per il terrore. Spero solo si tratti di un
pesce d'aprile fuori stagione.

Ma gli scherzi si fanno sulle riviste che compri al giornalaio, se
proprio vogliamo.

Tornando a noi, meglio per te.

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

Medicina | Tutti i gruppi | it.scienza.medicina | Notizie e discussioni medicina | Medicina Mobile | Servizio di consultazione news.