Medicina
 

Salvare immagine ra*****grafia da CD

Ragnarok 14 Feb 2017 21:41
C'è un modo per salvare l'immagine di una RX che si trova su un CD in
jpeg o pdf?
Mimmo De Nile 15 Feb 2017 00:07
Ragnarok <ragnarok_@fastwebnet.it> wrote:

> C'è un modo per salvare l'immagine di una RX che si trova su un CD in
> jpeg o pdf?

Certo che si.
Sul CD o sul DVD le immagini vengono fornite in Dicom, un formato che
consente di conservare tutte le informaziioni dello stu*****.
E' un formato internazionale che rappresenta uno standard, cui devono
attenersi tutti i produttori di apparecchiature ra*****logiche.
Quando ti viene fornito il supporto, la casa ingloba anche un software
(portatile) di lettura di tale formato. Alcune case costruttrici, poi,
ti permettono di scegliere tra una visualizzazione avanzata (il Dicom) e
una semplificata, che si appoggia sul browser e che impiega quindi
formati con un fattore di compressione come il Jpeg.
Per esportare le immagini (statiche, non più modificiabili e
opportunamente compresse) in un formato tipo jpeg le opzioni sono
essenzialmente due: a) è una delle opzioni del visore Dicom incluso nel
CD b) tale opzione non è contemplata, sicchè occorre un passaggio
interme*****: salvare lo stu***** Dicom sul tuo pc. Editarlo con un software
adatto a visualizzarlo (es. Osiris, eFilm ecc. ecc. cerca su Google),
quindi esportare le singole immagini in Jpeg.
Più semplicemente ... porti con te una chiavetta USB e chiedi
gentilmente se il medico ra*****logo o il tecnico di ra*****logia possono
fare il lavoro per te :) (personalmente, se ho tempo, non ho problemi).
Purtroppo ogni casa fa a sè e, se il Dicom è la piattaforma comune,
ognuna usa un sistema diverso.

--
Mimmo
Medico, specialista in Ra*****logia
Gianfranco 15 Feb 2017 14:11
On Wed, 15 Feb 2017 00:07:30 +0100, Mimmo De Nile wrote:

Ciao Mimmo,


> Quando ti viene fornito il supporto, la casa ingloba anche un software
> (portatile) di lettura di tale formato. Alcune case costruttrici, poi,
> ti permettono di scegliere tra una visualizzazione avanzata (il Dicom) e
> una semplificata, che si appoggia sul browser e che impiega quindi
> formati con un fattore di compressione come il Jpeg.

In effetti ogni tanto mi trovo a consultare qualcuno di questi
dischetti (e a far finta di capirci qualcosa... ;-p ) e non sempre c'e'
questa opzione, talvolta solo un programma per windows e, per chi usa
altri sistemi operativi, puo' diventare un problema.

A parte il buon senso, questo non rientra in quella famosa legge che
prevedeva l'utilizzo di sistemi e/o formati non proprietari?

Un saluto,

--
Gianfranco Bertozzi
Ragnarok 15 Feb 2017 14:36
Il 15/02/2017 00:07, Mimmo De Nile ha scritto:

> Sul CD o sul DVD le immagini vengono fornite in Dicom, un formato che
> consente di conservare tutte le informaziioni dello stu*****.

Ricordo che tempo fa, su un cd, c'erano pure in jpeg.



Editarlo con un software
> adatto a visualizzarlo (es. Osiris, eFilm ecc. ecc. cerca su Google),
> quindi esportare le singole immagini in Jpeg.

Singole immagini?
E' una ortopanoramica, io vedo una sola immagine anche se cambia di colore.
Dici che ci sono più immagini?
Francesco Da Riva 15 Feb 2017 16:25
Il giorno mercoledì 15 febbraio 2017 14:12:01 UTC+1, Gianfranco ha scritto:
>
> A parte il buon senso, questo non rientra in quella famosa legge che
> prevedeva l'utilizzo di sistemi e/o formati non proprietari?

Dicom non è un formato proprietario, anzi:
https://en.wikipedia.org/wiki/DICOM

Ci sono almeno una decina di visualizzatori molti dei quali Cross-Platform.
Per un amante di Linux quale tu sei consiglio Slicer: http:/ ******* slicer.org/

Ciao
Francesco
Mimmo De Nile 15 Feb 2017 19:32
Ragnarok <ragnarok_@fastwebnet.it> wrote:

> Ricordo che tempo fa, su un cd, c'erano pure in jpeg.

Premesso che, come giustamente ha detto Francesco in un altro post, il
formato Dicom, non ha nulla di proprietario (anzi! è uno standard), devo
con rammarico constatare che ogni casa costruttrice, nella creazione del
dischetto, è un mondo sè.
Nella creazione del dischetto! Non nel contenuto in immagini! :)
Tutti le contengono in formato Dicom: io, questi dischetti, non li avvio
neppure.
Li inserisco nel lettore e, quando parte l'autorun, lo fermo e chiudo il
visore proprietario.
Perchè è solo questo il problema! Il software portatitile di
visualizzazione!
Fanno quelllo che vogliono! :(
Creano, per esempio directory temporanee, su cui appoggiarsi e non le
cancellano all'uscita.
Possono "s*****arti" il registro.
Possono riempirti il pc di robaccia ...
Ma torniamo a me e al mio dischetto.
Sulla mia workstation gira già il programma server-client per
visualizzare le immagini, su cui sto lavorando.
Perchè anch'io referto su immagini Dicom. Ovviamente dispongo di una
coppia di monitor ad alta risoluzione per uso medico.
Mi limito a selezionare come fonte il CD e ad aprirlo con il *mio*
visore Dicom (chiaramente dotato di strumenti più sofisticati e di una
maggior possibilità di elaborazione.
Posso ingrandire, rimpicciolire, chiarire, scurire, variare i toni di
grigio, fare misurazioni, eportare le immagini *statiche* in altri
formati (jpeg); posso anche creare dischetti e loro copie.
E' chiaro che il jpeg non ti fornirà tutte queste possibilità.
L'immagine è statica.
Per me, che sono un professionista, non è neanche refertabile, perchè
compressa (a volte, comunque, non te ne accorgi neanche).
Spero di averti chiarito le idee :)

> Singole immagini?
> E' una ortopanoramica, io vedo una sola immagine anche se cambia di colore.
> Dici che ci sono più immagini?

No, no, se è una panoramica dentale (OPT) è una sola immagini. Purtroppo
è lunga e stretta ... nell'esportazione, con la compressione, devi
sacrificare parecchio alla qualità.
Ma si può fare ... :)

--
Mimmo
Medico, specialista in Ra*****logia
Mimmo De Nile 15 Feb 2017 19:32
Francesco Da Riva <usenet@dariva.it> wrote:

> Ci sono almeno una decina di visualizzatori molti dei quali
> Cross-Platform. Per un amante di Linux quale tu sei consiglio Slicer:
> http:/ ******* slicer.org/

Grazie, Francesco! C'è sempre qualcosa di nuovo da imparare! :)
Io sull'IMac uso Osiris che è il massimo! Anzi ... si può dire che, tra
i motivi per cui adopero il computer della Mela, c'è proprio questo.
Però ho usato molto Linux. Slicer non lo conoscevo proprio.
E anche per Windows, sarei un po' in difficoltà a trovare un *****ogo ...
Se hai qualche suggerimento :) ...

--
Mimmo
Medico, specialista in Ra*****logia
Mimmo De Nile 15 Feb 2017 19:32
Gianfranco <gbertozzi@gmail.com> wrote:

> In effetti ogni tanto mi trovo a consultare qualcuno di questi
> dischetti (e a far finta di capirci qualcosa... ;-p ) ...

Il problema è che mica tutti i dischetti si aprono e mica tutti sono
correttamente masterizzati.
In un altro post spiego poi i motivi per cui sarebbe meglio importare le
immagini su di un software installato sul tuo pc, piuttosto che non
fidarsi a lanciare il Viewer incorporato.

> e non sempre c'e'
> questa opzione, talvolta solo un programma per windows e, per chi usa
> altri sistemi operativi, puo' diventare un problema.

Quindici anni fa usavo eFilm: era eccellente! Ora per Windows, mi trovo
a mal partito ... non saprei cosa consigliare. Anche perchè a casa ho
l'IMac e sul lavoro me ne infischio, perchè utilizzo il mio PACS e il
suo corredo *****ware (i imiei monitor) e software :)

> A parte il buon senso, questo non rientra in quella famosa legge che
> prevedeva l'utilizzo di sistemi e/o formati non proprietari?

Dicom non è per nulla un formato proprietario :) Ti ha risposto bene
Francesco! Sono propietarii però i differenti Viewer e ogni casa ha il
suo! :)

--
Mimmo
Medico, specialista in Ra*****logia
Gianfranco 16 Feb 2017 14:58
On Wed, 15 Feb 2017 07:25:43 -0800 (PST), Francesco Da Riva wrote:

Ciao,

> Dicom non è un formato proprietario, anzi:

> https://en.wikipedia.org/wiki/DICOM

Avevo visto, ma io mi riferivo al programma di visualizzazione che le
poche volte che ho avuto per le mani un DVD di questo genere funziona
solo sotto win e non sempre e' possibile una gestione via browser. Non
so se le cose sono cambiate ultimamente, e' un po' che non ci devo
smanettare, ma ricordo che qualche volta ho dovuto cercare le immagini a
mano.


> Per un amante di Linux quale tu sei consiglio Slicer:
> http:/ ******* slicer.org/

Ti ringrazio molto. Uso linux da piu' di vent'anni e ormai sono
fortemente fidelizzato. Memorizzo il link. :-)

Un saluto,

--
Gianfranco Bertozzi
Ragnarok 17 Feb 2017 00:24
Il 15/02/2017 19:32, Mimmo De Nile ha scritto:

> No, no, se è una panoramica dentale (OPT) è una sola immagini. Purtroppo
> è lunga e stretta ... nell'esportazione, con la compressione, devi
> sacrificare parecchio alla qualità.

Per adesso ho fatto uno screenshot e l'ho salvata così, penso che verrà
meglio con la conversione in jpeg...
Mauro Maiorca 22 Mar 2017 00:51
On Wednesday, 15 February 2017 18:36:02 UTC, Mimmo De Nile wrote:

> Però ho usato molto Linux. Slicer non lo conoscevo proprio.
> E anche per Windows, sarei un po' in difficoltà a trovare un *****ogo ...
> Se hai qualche suggerimento :) ...


imagej/fiji combinato con convert3d e itk-snap girano su tutti i sistemi
operativi. Tra tutte le funzionalita', degna di nota e' l'intensity profile di
imageJ, che ha veramente pochi rivali.




Per la visualizzazione sono eccezionali anche i programmi di microscopia
elettronica come Eman2 e IMOD. Ad esempio IMOD permette interattivamente di
avere snapshot obliqui (con lo slicer window) ad angolazioni arbitrarie, ed una
sequenza nutrita di programmi per le varie operazioni sui volumi 3D, come
ruotare, translare, allineare, etc etc etc
(http://bio3d.colorado.edu/imod/doc/program_listing.html), tutto cio' che non ha
IMOD lo ha Eman2 e viceversa. Ovviamente, anche qui, codice sorgente ed
eseguibile per tutti i sistemi operativi.

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

Medicina | Tutti i gruppi | it.scienza.medicina | Notizie e discussioni medicina | Medicina Mobile | Servizio di consultazione news.