Medicina
 

lesione sovraspinato

Lui Ca 30 Nov 2016 19:58
Buonasera,
con questo referto di rmn alla spalla sx cosa devo fare? Terapia o intervento
chirurgico?

Sono un uomo di 54 anni e il dolore alla spalla che si estende anche
all'avambraccio mi sveglia di notte e mi rende difficile a causa delle fitte
alcuni movimenti.
Referto:




Modeste alterazioni artrosiche acromion-claveari con piccoli osteofiti sul
versante articolare inferiore. Modesto versamento liquidp nella borsa
subacromion-deltoidea che ha inoltre pareti lievemente ispessite in quadro
flogistico. Tendine sovraspinato diffusamente disomogeneo in marcato quadro
tendinosico, più evidente in sede inserzionale intermedia-anteriore dove
oncomita minuta fissurazione a tutto spessore, con sottostante piccola
cavitazione cistica del trochite omerale. Focali segni tendinosici del tratto
inserzionale carniale del tendine sottospinato. Nei limiti di norma il tendine
sottoscapolare. Capo lungo del bicipite in sede, degenerato nel tratto
intra-articolare.
Grazie per le risposte.
Luigi
Mimmo De Nile 30 Nov 2016 20:54
Lui Ca <luigicaprioli62@gmail.com> wrote:

> Sono un uomo di 54 anni ...

L'età è un fattore importante. A 54 anni non si può trascurare una
lesione della cuffia dei rotatori. Il rischio è di andare incorntro ad
una "spalla congelata", in età più avanzata.

> ... dove concomita minuta fissurazione a tutto spessore ...

Il punto nodale è questo. Le alterazioni flogistiche e degenerative si
possono curare, ma una lesione a tutto spessore, richiederebbe un
trattamento chirurgico.
Il tempo è un fattore determinante: più ne trascorre dall'evento lesivo,
tanto maggiore è il rischio che i lembi tendinei si retraggano, i bordi
della lesione degenerino e rendano difficile, se non impossibile la
tenorraffia.
Attenzione, però! L'ecografia è un esame operatore-dipendendente, che
richiede una certa esperienza da parte di chi lo esegue. Possono esserci
trappole diagnostiche. E' un problema delicato.
Consiglio una visita ortopedica presso una specialista della spalla.
Nel suo bagaglio culturale, sarà dotato delle opportune conoscenze
cliniche per consigliare l'intervento o per dubitare del risultato
dell'ecografia.
Nell'incertezza, si può ricorrere anche alla RMN e all'artro-RMN, prima
di andare al trattamento chirugico. In altri casi, il quadro clinico è
già chiaro fin dalla visita e l'approfondimento diagnostico è inutile.

--
Mimmo
Medico, specialista in Ra*****logia
Antò LuZombi 3 Dic 2016 20:01
Il 30/11/2016 20:54, Mimmo De Nile ha scritto:

> Nell'incertezza, si può ricorrere anche alla RMN e all'artro-RMN

ma il top poster dice che già è un referto di rm...

--
Oggi c'e' una grande battaglia di idee,
ma alla fine non ci saranno ne vinti,
ne vincitori, ne idee! S. Benni da Elianto.
Mimmo De Nile 3 Dic 2016 21:10
Antò LuZombi <antoluzombie@hotmail.com> wrote:

> ma il top poster dice che già è un referto di rm...

Si, scusa, hai ragione.
La RMN è già un esame di livello superiore.
La visita è comunque necessaria, per quantificare il danno funzionale e
pianificare l'intervento.


--
Mimmo
Medico, specialista in Ra*****logia

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

Medicina | Tutti i gruppi | it.scienza.medicina | Notizie e discussioni medicina | Medicina Mobile | Servizio di consultazione news.